venerdì 21 dicembre 2012

E' natal presto andiam...

Il grinch è pronto a partire. Con un'enorme valigia piena di regali, sperando di non pagare nessun supplemento per il peso in eccesso, un nuovo taglio di capelli, addio chioma chilometrica addio,  sto facendo il conto alla rovescia. Ce la farò ad arrivare a Fiumicino in tempo per il mio volo? Mahhh... si spera. A tutti voi buon natale ed ingozzatevi con tutte le cose buone, che tanto per la dieta ed i sensi di colpa c'è sempre tempo.

lunedì 10 dicembre 2012

Colonna sonora della giornata : Valvonauta
 
La mia casa romana non ha nulla di natalizio, non so nemmeno se la decorerò, vorrei prendere qualcosa di piccolo ma carino... I pacchetti non mancano, ho già quasi completato la lista, brevissima, di regali da fare. So già cosa vorrei, e anche Lui lo sa bene. Cosa manca a questo perfetto quadretto? Il regalo per Lui, ogni anno è sempre più difficile...  

lunedì 3 dicembre 2012

Colonna sonora della giornata: Shake it out
 
Per tutto il giorno la mia collega preferita ha ascoltato canzoni natalizie...  Nulla di male se non fosse che le canzoni si sentono per tutto il corridoio, ed io sono il grinch. Facendo un rapido sondaggio siamo più grinch che entusiasti del natale, ma pazienza! 

domenica 2 dicembre 2012

Colonna sonora della giornata: Independent  love song
 
Qualche sera fa uscita dal lavoro mi sono ritrovata una dolce sorpresa... Il mio Lui, in versione turista,  ha approfittato per soddisfare una mia curiosità, si legga dopo mesi in cui parlavo di voler assaggiare i dolcetti del momento è andato alla ricerca del negozio per sorprendermi.
Belli, sono belli ... purtroppo non li ho trovati altrettanto buoni... alcuni sapevano terribilmente di burro, altri erano eccessivamente dolci. Probabilmente il più buono era quello al cioccolato, ma assimilabile a molti biscotti da supermercato. Sarà che sono abituata alla pasticceria calabrese e siciliana, ma una volta tolto lo sfizio dico che il gioco non vale la candela. Molto meglio l'immagine che il prodotto finito, anche le vetrine del negozio sono davvero belle...
 
 

domenica 11 novembre 2012

Questione di ritmo...

Colonna sonora della giornata: Colorblind
 
Certe mattine iniziano con il ritmo giusto, senza l'odioso trillare dela sveglia, senza la fretta di dover uscire.
Iniziano con una canzone che gira in testa, senza un motivo.
Continuano con la ricerca della stessa canzone sull'ipod per poi ascoltarla comodamente sdraiata nel letto, con la posizione a stella, tanto nessuno reclama il suo spazio, ed il tepore delle coperte.
Un giro al centro commerciale durante il quale fare un po' di shopping e prendere un caffè.
Fare la spesa per la settimana ma sempre senza esagerare dato che non si disponde di braccia maschili di supporto. Pazientare anche davanti all'infinita fila alle casse perchè, come dice la signora dietro, "tutti fanno la spesa il sabato che gli altri giorni si lavora". L'ipod è ancora acceso ed il ritmo è ancora qello giusto.

lunedì 29 ottobre 2012

Colonna sonora della giornata: Possibly Maybe

Siamo in inverno, stamattina in cantiere l'aria era gelida. Cercavo di darmi un contegno mentre quel cerbero dolce ed affabile uomo del mio capo urlava con i poveri malcapitati di turno, ma stavo congelando. Ho iniziato questa settimana con leggerezza, fra due giorni ci sarà il ponte ed io avrò ospiti... non vedo l'ora, e speriamo che non piova!

lunedì 22 ottobre 2012

cose a caso

Colonna sonora della giornata: Imparare dal vento

Ormai posso definirla una vera e propria mania, ogni volta che trovo un  libro di Banana Yoshimoto lo compro al volo.
La parola che sento più spesso sugli autobus è "mavvaffaa...", la cordialità è sempre al primo posto.
Per riprendermi da questo fine settimana credo mi ci vorranno 2/3 giorni...
Ho conosciuto due ragazze australiane che stanno facendo il giro dell'Europa e ho invidiato la lunga lista di città viste con lo zaino in spalla. Invidia profonda.

lunedì 15 ottobre 2012

Momenti di malinconia

Colonna sonora della giornata:Chasing cars

Bello vivere soli, lo diventa meno quando per scambiare due chiacchiere l'unica alternativa è skype o il telefono... Sarà la pioggia che non si ferma, sarà che mi sono (finalmente) abituata ai ritmi di lavoro frenetici ma stasera vorrei Lui qui con me.

lunedì 8 ottobre 2012

Sognando la perfezione

Colonna sonora della giornata : Perfect






Camminando un sabato mattina ho avuto un colpo di fulmine... 

domenica 30 settembre 2012

La domenica sera...

Mentre aspetto che sia pronta la cena sfoglio una valanga di riviste di moda... per spose... frutto della mia visita alla fiera degli sposi di ieri. Fermi tutti. Dopo aver annunciato dove mi sarei recata fidanzato è diventato pallido, i miei hanno chiesto se non fosse il caso di parlarne meglio. In realtà erano già pronti ad accendere un cero. Ho dovuto smorzare le loro speranze dato che ci sono andata trascinata da un'amica alla quale farò da testimone. E' stata un'esperienza folle. Ho visto future spose arrivare con i trolley mezzi aperti in cui infilare al volo i vari cataloghi/offerte/preventivi delle varie agenzie viaggi/fotografi/abiti. Venditori ultra aggressivi, decorazioni kitsch, abiti che in confronto il postalmarket era parente di chanel,  prezzi folli, viaggi da sogno. Ecco, parliamo dei viaggi. Ci vorranno pure 20 mila euro (20 mila) però che viaggi!* Io e la mia amica eravamo con gli occhi a cuoricino, per tornare sulla terra ci abbiamo messo un po'.  Ci siamo divertite come pazze, anche se tutti hanno cercato di far venire l'ansia alla mia amica dicendole che non c'è abbastanza tempo per tutti i preparativi. Conosco gente che ha fatto tutto in 2 mesi, 10 mesi basteranno...
 
 
 
*abbiamo visto mete pazzesche, esistono anche viaggi  normali.

domenica 23 settembre 2012

è tempo di migrare...

Colonna sonora della giornata: 1979

Prima giornata di calma nella mia nuova casa. Dopo due settimane frenetiche passate tra aeroporti e stazioni ferroviarie, case da vedere, gentaglia che non si è presentata agli appuntamenti, troppa roba da sistemare ed un quartiere da esplorare. Inizia un nuovo capitolo, atteso e temuto. Già mi chiedono se sia arrivata la solitudine, non ho avuto ancora tempo per sentirmi sola.


lunedì 10 settembre 2012

Miss mia cara miss

colonna sonora della giornata: Empire State of Mind


La presenza di Moccia in giuria doveva far intuire cosa aspettarsi, ma io vorrei proprio conoscere il genio che ogni anno scrive le domande/interviste/situazioni infarcite dai soliti luoghi comuni da sottoporre alle ragazze mettendo in evidenza, in alcuni casi, i problemi di "congiuntivite". Ho sognato una risposta così
 

domenica 9 settembre 2012

Colonna sonora della giornata: time to pretend


Pensavo di aver visto di tutto, ma mi sbagliavo. Non avevo ancora visto un bagno con soffitto nero e stelline che al buio si illuminano. Ahhh il bagno romantico

mercoledì 5 settembre 2012

Colonna sonora della giornata: Hey There Delilah

Per sbaglio tempo fa ho scoperto che quella che un tempo era un'amica storica, conosciuta alle medie e compagna di banco alle superiori, è diventata mamma. Dopo averla consolata per anni per ogni delusione, aver condiviso ogni piccola grande vittoria, sono stata sua testimone di nozze nonostante l'antipatia che il marito nutriva nei miei confronti o in quelli del mio lui, antipatia mai spiegata  nonostante la richiesta di chiarimenti dato che non ho mai capito perchè non ci parliamo più.  La risposta è sempre stata negare anche l'evidenza. In realtà lei non parla ormai con nessuna delle vecchie amiche. L'ultimo tentativo era stato a gennaio quando dovendo salire a Roma le avevo chiesto di incontrarci, la risposta è stata una cosa del tipo "oggi sono impegnata e sarò impegnata sempre, ogni giorno tutto l'anno" della serie non rompere le palle ora che sei qui e non c'è più la scusa del vivere in due città diverse...  e così avevo fatto da brava permalosetta. Confesso che averlo saputo tramite un mio amico che conosce anche lei mi ha lasciata perplessa e ha segnato un punto fondamentale... Le ho scritto un sms di auguri e poi ho cancellato il numero perchè mi sono rotta.

martedì 4 settembre 2012

31 come 13

Colonna sonora della giornata: mentre dormi

Tempo fa con grande sorpresa avevo scoperto che uno dei fornitori è quel ragazzo che quando facevo le medie mi fece la corte più sconclusionata del mondo... Eravamo in gita a Firenze, 3 media lui, 1 io.  Tutti i suoi compagni a sfotterlo e a incitarlo, io non mi ero accorta di nulla finchè un giorno mentre eravamo al ristorante lasciò una bottiglia di coca cola bofonchiando qualcosa. Da quel momento  i gesti pseudo romantici aumentarono, anche se all'inizio non si capiva verso chi fossero rivolti, fino ad arrivare ad una  dichiarazione assurda a cui risposi con un "ah ti piaccio io? ... ". Si, sono stata una maestra in fatto di tatto e delicatezza. Dopo la mia risposta negativa tornammo a scuola e ben presto lui fece gli esami. Prima di andare in ferie sono passata dal suo negozio con il mio capo che vedendo che ci salutavamo e davamo del tu ha chiesto come mai ci conoscessimo... momento di imbarazzo e tutta la scena che si ripeteva in testa al rallentatore.

sabato 1 settembre 2012

Colonna sonora della giornata: Everyday
 
Mentre tutti sulle proprie bacheche scrivono wake me up when september ends settembre è proprio arrivato. Chi torna a scuola, chi fa i buoni propositi, chi rimpiange già l'estate... io faccio parte di quelli che fanno il punto della situazione e attacco con l'infinita lista degli obiettivi. Questo settembre si prospetta intenso ed io non vedevo l'ora, in più amo l'autunno. Intanto approfittiamo per le ultime serate fuori, quelle in compagnia di chi ormai vive fuori, le grigliate in cui si mangia sempre troppo, le ultime granite prima dell'arrivo del freddo e le ultime volte in cui si può stare fuori sul traghetto a guardare il meraviglioso spettacolo dello stretto di notte.  
 

giovedì 30 agosto 2012

Life in pictures

Colonna sonora della giornata: i wish i never met you




 
Aggiornamento delle 21.00
Oggi mi sono incazzata da morire... è tutto il pomeriggio che penso che non ne vale la pena e che è in fondo il trucco è respirare... il nome non è stato scelto a caso.  Nel frattempo ho chiamato un amico con il quale condivido il motivo dell'incazzatura e ci siamo sfogati. Riuscirò a resistere senza dar spazio alla rabbia? Si accettano scommesse.


sabato 25 agosto 2012

Colonna sonora della giornata: my body

 
Io sarei anche stanca di questo caldo che la notte non fa dormire... Oggi si va al mare!

giovedì 23 agosto 2012

pasticcio attack

Colonna sonora della giornata: wake up

Qualche tempo fa blateravo sul mio momento "pasticcio attack"... ecco parte dell'opera.


 
Il secondo lo chiudo con un bel fiocchetto...

mercoledì 22 agosto 2012

Quelle notti che...

Colonna sonora: Adam's song

Ci sono notti che vorresti non finissero mai. Non mi riferisco a serate particolari, per quelle il desiderio di trascinarle ad oltranza c'è sempre, mi riferisco a serate che non hanno nulla di speciale in cui magari guardo un film a letto. Eppure la sensazione è quella di voler prolungare quel momento di assoluta normalità...

 

martedì 21 agosto 2012

Colonna sonora della giornata: Somebody That I Used To Know

Questi giorni sono stati davvero piacevoli ed il ritorno alla normalità non mi è pesato, nonostante i miei orari siano ancora sballati. Sarà forse merito del meraviglioso colorito che mi accompagna, non mi abbronzavo così bene da un po', e che la mattina mi consente di truccarmi davvero pochissimo. Sarà l'aver conosciuto persone davvero simpatiche e averne ritrovate altre che non vedevo da un po'. Saranno state le buonissime granite mangiate, perchè si sa che son golosa... I bagni lunghissimi restando a mollo  fino a dopo il tramonto. L'aver scovato un meraviglioso agriturismo con mille attività, siamo andati a cavallo, ci siamo messi alla prova con il tiro con l'arco, attività nella quale mi sono scoperta davvero bravina... E pensare che al poligono di tiro ero stata una vera schiappa. Non è ancora finita, aspetto il venerdì sera per tornare al mare, ma quest'estate è stra-promossa!!!

venerdì 10 agosto 2012

I dialoghi dell'assurdo...

Colonna sonora della giornata: R U Kiddin' Me

Ore 7.30, città deserta, mi sono bloccata davanti ad un'edicola e al volo pensavo di poter acquistare la rivista con in regalo la collana ... povera illusa, ho dovuto girare ben 4 edicole sentendo le scuse più assurde per nascondere il fatto che le copie fossero già prenotate. Comunque, cari edicolanti, bastava dirlo, eh.  
Antipatica: " buongiorno, vorrei il giornale XY con la collana, è arrivato?"
Edicolante: "si, è arrivato"
A: ... in attesa di un segno... di qualunque tipo, non sono poi così esigente.
E " dovrei cercarlo..."
A: "ok" e dato che restava immobile " potrebbe farlo? (ora, in questo secolo, in questa vita??? )"
E: "va bene"
L'edicolante prende un primo gruppo di giornali e senza nemmeno vedere che giornali fossero aggiunge "nooo, è finito"
A: O_O ... voglia di campare saltami addosso...

martedì 7 agosto 2012

50 sfumature di imbarazzo (il mio)

Colonna sonora della giornata: went away

Incontrare la stessa persona due volte in un giorno, la mattina con quella che è ufficialmente l'amante, a quanto pare ero l'unica a non sapere nulla, la sera con moglie e figli. Essere salutata come se non ci fossimo visti 2 volte in meno di 12 ore...

venerdì 27 luglio 2012

Colonna sonora della giornata : ora il mondo è perfetto

In questi giorni sono tutta presa da bricolage, diy, decoupage... Mi sa che l'unione di tempo libero + la visione di paint your life ha scatenato la mia vena creativa/pasticciona.
Qualche giorno fa ho visto una bella collana creata a partire da una cravatta, minacciosa e con le forbici in mano mi sono avvicinata all'armadio ma non ho trovato nessun volontario, ovvero il mio Lui non ha voluto sacrificare nessuna delle sue tanto odiate cravatte in nome del mio estro distruttivo. Non demordo, ho altri mille progetti in mente fatti di nastrini, colori, colla (non necessariamente da usare tutti insieme, eh)...

venerdì 20 luglio 2012

Ieri sera ci siamo presi una serata tutta per noi. Siamo andati a cena a Ganzirri in un localino con terrazza sul mare e il pilone alle nostre spalle.



Abbiamo mangiato una pizza buonissima e poi siamo andati al cinema, non ci andavamo da mesi. Amo andarci in estate quando è più tranquillo... ieri sera era fin troppo tranquillo dato che abbiamo visto il film praticamente da soli. Un'intera sala solo per noi, come stare a casa. Abbiamo visto The amazing spider man, non mi è piaciuto particolarmente, sono un po' affezionata alla versione sfigatella di  Tobey Maguire. Confesso di non aver letto il fumetto e stavo leggendo critiche da parte di chi invece lo conosce alla perfezione... mi sa che andrò a rivedere la trilogia. 

mercoledì 18 luglio 2012

1° giorno di ferie...

ed io ho recuperato il sonno perso per una consegna super importante... domani finalmente mare!!!

venerdì 6 luglio 2012

Ieri sono andata al primo dei due matrimoni... si perchè se tempo fa mi lamentavo di aver parlato troppo in fretta e di aver ricevuto un invito per un matrimonio la sera stessa, qualche giorno dopo è arrivato un altro invito. Che gioia!!!  Avevo deciso di andare dal parrucchiere per fare una piega così


che durasse qualche ora in più rispetto a quando mi armo di ferro e pazienza a casa...  Arrivo e la parrucchiera era in ferie. Al suo posto una ragazza poco esperta, senza pensarci due volte sono tornata al classico liscio, anche se a casa ho dovuto ripassare la piastra per ottenere un buon risultato. Sono scappata a lavoro e nel pomeriggio ho affrontato il caldo della mia città per andare in chiesa.
Caldo da mo-ri-re! Umidità alle stelle, per fortuna i miei capelli hanno retto e non si sono gonfiati nemmeno un po' (miracoloooo).  La sposa era una meraviglia e lo sposo la guardava con gli occhi dell'amore.  La cena è stata infinita ma era tutto buono, solite domande di rito "quando ti sposi/cosa fai/ hai figli/ da dove veniamo e dove andiamo"...Ho rivisto persone che non vedevo da secoli, siamo cresciuti insieme e poi ognuno ha preso strade diverse. Chi è all'estero, chi al nord. Il trucco ha retto alla perfezione ma urge un minimo di tintarella perchè il mio colorito stile casper è 'na fetecchia.  

martedì 3 luglio 2012

lunedì 2 luglio 2012


Da quanto tempo aspettavo una nuova canzone... Inutile dire che l'adoro, da quando anni fa l'ho sentita con you oughta know. Non voglio pensare a quanti anni siano passati (in realtà lo so perfettamente dato che ascoltavo Enrico Silvestrin su radio deejay, millenni fa)...

giovedì 28 giugno 2012

Qui Bridget Jones sfrenata dea del sesso con un uomo decisamente cattivo tra le cosce....... Mamma!!??

Non importa quante volte io l'abbia visto, ogni volta che lo passano in tv devo rivederlo. Non le somiglio, nè fisicamente, nè caratterialmente, però l'adoro ed in fondo mi sento anche io una Bridget Jones. Così quando qualche giorno fa in libreria sono praticamente inciampata nel libro non ho potuto non comprarlo. Iniziando a leggere ho notato parecchie differenze ma è comunque una piacevole lettura.

martedì 26 giugno 2012

Ma grazie, eh...

Una tranquilla sera, un dopo cena qualunque, in macchina per andare a prendere un gelato parlando del più e del meno mi sono sentita dire una cattiveria assolutamente gratuita con un tono acidissimo da una persona che pensavo amica dato il rapporto costruito in questi ultimi mesi di chiacchere e confidenze. Lei si è resa conto di non aver contato prima di parlare e nel tentativo di metterci una pezza non ha fatto altro che peggiorare le cose... bèh vaffanculo! Questa doveva essere la mia risposta ma non ho detto nulla... due volte scema. 


domenica 24 giugno 2012

Questione di spazio vitale

Giovedì sera a Termini un ragazzo mi si è letteralmente spalmato addosso parlandomi nell'orecchio. Il cuore si è fermato perchè ho pensato che volesse rubarmi la borsa o la valigia. Niente di tutto ciò, mi ha chiesto se potevamo conoscerci. Io ho tirato dritto senza nemmeno guardarlo, stringendo più forte sia la borsa che la valigia. Passata la "paura" perchè mi ero sbagliata, amico l'invasione dello spazio vitale non è un approccio vincente, avrei voluto rispondere "vuoi conoscermi? ok ho 30 anni e ho voglia di sposarmi, vuoi il mio numero????! ". Il mio Lui ha riso 3 ore immaginando la mia faccia terrorizzata...

mercoledì 13 giugno 2012

Di certo sono io quella strana...

Sarà il caldo, il bel tempo estivo e gli impegni che non mi fanno andare al mare ma la mia intolleranza aumenta... E' così difficile per certe persone trovare il tempo di rispondere ad un'email di lavoro??? Eppure il tempo per il cazzeggio su fb lo trovano sempre...

martedì 5 giugno 2012

Le cose che amo di Roma:

visitare un parco, immergersi nel verde dopo una lunga giornata e improvvisamente non sentire più alcun rumore se non i bimbi che giocano. E' una cosa che mi tranquillizza, vivessi a Roma probabilmente ci andrei ogni giorno...

incontrare casualmente una persona che conosci in metro in mezzo a migliaia di persone.

farsi portare dai colleghi romani doc nei posti dove si mangia bene.

E con questa vado a preparare la valigia che domani sera mi sono prenotata per una passeggiata al parco...

mercoledì 30 maggio 2012

La mia versione dell'amore...

Amore è... Vedere le prime rughe sul volto di lui e pensare a come stiamo crescendo insieme...

martedì 29 maggio 2012

Proprio quando non te l'aspetti...

Qualche giorno fa parlavo al telefono con un'amica, le stavo dicendo che per fortuna quest'anno non ho matrimoni in vista...  Sono state le ultime parole famose, la sera stessa ho ricevuto un invito ad un matrimonio per fine luglio.  Fine luglio??? Quando imparerò a strare zitta?!

domenica 27 maggio 2012

La classe non si sciacqua...

... Diceva sempre Sconsolata. Viaggiando con costanza da un po' ho imparato i vari trucchi per essere veloce sia ai controlli di sicurezza in aeroporto che per arrivare al mio posto in treno prima che si crei la calca e non ci sia più posto per la valigia. In uno degli ultimi viaggi ho incontrato loro: i chiacchieroni, quelli che sul treno parlano ininterrottamente per tutto il viaggio. Si, la mia asocialità è sconfinata, ma quando ascolti gli stessi discorsi da mesi ne hai un po' le scatole piene... io in treno ascolto la musica, leggo e fondamentalmente mi piace pensare ai fatti miei, compilando infinite liste mentali di cose da fare, se riesco dormo anche. I miei vicini di posto hanno iniziato a parlare e di colpo mi sono ritrovata nella discussione pur senza volerlo.  Sorridevo ogni tanto, giusto per non fare troppo la stronza, in realtà volevo solo dormire.
Il tipo accanto a me non faceva altro che sfoggiare la sua aria da grande uomo d'affari, in realtà era un butterato sudaticcio malvestito e cafone. Ogni due parole ci infilava il fatto che era architetto, alzando la voce per farlo ben sentire a tutta la carrozza, esiste qualcosa di più cafone? Naaa. In un secondo mi sono ritrovata in mezzo ad una gara a chi "era meglio" ... Il signore davanti a me  ha iniziato a dire che suo zio era colonnello vantando la parentela, no ma ti pare??! Mai sentito il detto chi si loda si imbroda?  Io ero in silenzio, sconvolta da tanta stupidità e sfogliavo una rivista. Abbiamo raggiunto il culmine quando mi hanno chiesto cosa facessi nella vita, ho dovuto dire di essere una collega, mi ha guardata e mi ha chiesto “anche lei è architetto?” come se gli avessi rubato il primato. Incuriosito dalla mia presenza ma senza volermi dare importanza dopo qualche minuto mi ha chiesto “collega, ma lei esercita la professione? Non credo, è giovane …” al che ho risposto dicendo che si esercito e da quanti anni giusto per fargli togliere dalla faccia quell'espressione di chi sa tutto (ho iniziato a lavorare giovanissima quindi il numero di anni ha fatto colpo), musica da scenario apocalittico. La sua collega ha tolto il naso dalla sua rivista di gossip di infimo ordine e ha iniziato a fare una serie di  domande appropriatissime e delicate da fare in treno ad una sconosciuta e cioè in che anno mi ero iscritta e in quale laureata. Improvvisamente ero io al centro della gara, ho lasciato che lei si vantasse (del nulla cosmico) senza dire nulla di me e di quello che faccio perchè in fondo di far sapere ad un'intera carrozza dettagli della mia vita non mi fa sentire importante, nè mi interessa. Appena possibile ho fatto partire l'ipod e ho chiuso quell'inutile parentesi. Che tristezza sta gente...  

la sfiga

tornare da Roma con la febbre a 38... 

domenica 20 maggio 2012

Se continua così per il compleanno richiederò un buono nelle nuove gioiellerie, anche note come distributori di benzina...

sabato 5 maggio 2012


Questa è LA canzone di questo periodo... Ho già detto quanto la musica sia importante e sia legata ai singoli periodi, alle occasioni della mia vita...

mercoledì 2 maggio 2012

La gitarella del 1 maggio

Ieri abbiamo deciso di sfidare il traffico e dirigerci a Siracusa dato che l'ultima volta eravamo stati nella bellissima Ortigia non facendo in tempo a vedere  la parte archeologica della Neapolis nè le catacombe. Visita culturale, eravamo ingegneri ed architetti quindi è stato un giro monotematico ma che ci ha lasciati entusiasti.  
 l'orecchio di Dionisio


 Anfiteatro romano

 Il santuario della Madonna delle Lacrime



Ortigia

Peccato che dentro le catacombe fosse vietato fare foto, mi sono piaciute tantissimo... Ovviamente c'è stato anche del sano cazzeggio.



Ps. non è adorabile il mio condolo? io lo adoVo

domenica 29 aprile 2012

Capitano quei periodi in cui sei così vicina ad una persona, gli stessi gusti, gli stessi obiettivi, pare siate amici da una vita eppure vi conoscete da così poco... All'improvviso quelle coincidenze, quei pezzi di puzzle che combaciavano perfettamente fanno fatica a stare anche solo vicini. Di quella condivisione non resta più nulla se non un ricordo

domenica 22 aprile 2012

Premio...

Grazie Chica per il premio...  partiamo con le domande:
1. Qual è la tua rivista di moda preferita? Non le compro sempre ma in genere preferisco Elle e Marie Claire
2. Chi è il tuo cantante/band preferito? Alanis Morissette
3.Qual è la tua youtube guru preferita? Non ho una preferita...
4.Qual è il tuo prodotto make up preferito? Ombretti e smalti
5. Dove ti piacerebbe vivere? Vorrei girare il mondo in lungo e in largo
6.Qual è il tuo film preferito? L'attimo fuggente e Prima dell'alba
7. Quante paia di scarpe possiedi? Tante, ma le scarpe non sono la mia passione principale...
8. Qual è il tuo colore preferito? Rosso

Assegno questo premio a:
Miss Valerie
Margherita
Lilyum
Bri
Queen B
Love Is
BlondeAttack   
Vetekatten
 Miss Pamela
NeuroticBlonde


Ieri sera dopo cena siamo andati a fare una passeggiata sul lungolago, romantico, divertente dato che eravamo in compagnia... Peccato che, quattro fanciulle che fino a quel momento avevano avuto i capelli perfetti, si siano trasformate in LEI

della serie #NoiOdiamoLUmidità

martedì 17 aprile 2012

Metti due architetti all'Ikea

Qualche domenica fa io e la dolce metà siamo andati a Catania, siamo andati anche all'Ikea. La scusa ufficiale era che io volevo prendere alcune cose per lo studio e curiosare un po' in giro. Il giro fra altre mille coppie è servito non poco. Abbiamo appurato come abbiamo una visione della nostra futura casa completamente all'opposto. Io amo i letti alti, lui bassi. A me piacciono, anche, le cucine colorate lui è solo per i colori classici. A me piace lo shabby chic che ormai ha invaso riviste, giornali ed internet ...lui? Ve lo devo proprio dire? Lo odia.  Bene, sono arrivata alla conclusione che divideremo la casa in due parti uguali ed ognuno svolgerà il proprio lavoro...


lunedì 16 aprile 2012

Diaz (don't clean up this blood)

"Luca è un giornalista della Gazzetta di Bologna. È il 20 luglio 2001, l'attenzione della stampa è catalizzata dagli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine durante il vertice G8 di Genova. In redazione arriva la notizia della morte di Carlo Giuliani. Luca decide di partire per Genova, vuole vedere di persona cosa sta succedendo. Alma è un'anarchica tedesca che ha partecipato agli scontri. Sconvolta dalle violenze cui ha assistito, decide di occuparsi delle persone disperse insieme a Marco, un organizzatore del Genoa Social Forum, e Franci, una giovane avvocato del Genoa Legal forum. Nick è un manager che si interessa di economia solidale, arrivato a Genova per seguire il seminario dell’economista Susan George. Anselmo è un vecchio militante della CGIL e con i suoi compagni pensionati ha preso parte ai cortei contro il G8. Etienne e Cecile sono due anarchici francesi protagonisti delle devastazioni di quei giorni. Bea e Ralf sono di passaggio e hanno deciso di riposarsi alla Diaz prima di partire. Max, vicequestore aggiunto del primo reparto mobile di Roma, comanda il VII nucleo e non vede l'ora di tornare a casa da sua moglie e sua figlia. Luca, Alma, Nick, Anselmo, Etienne, Marco e centinaia di altre persone incrociano i loro destini la notte del 21 luglio 2001."

Siamo usciti dalla sala sconvolti, come il resto degli spettatori. Tanti, uomini e donne, che a fine film piangevano. Un film violento, di certo non inaspettato, conoscevo benissimo i fatti che avrei visto sullo schermo ma ogni manganellata è stato un pugno nello stomaco. Una storia che pian piano si delinea, con i vari protagonisti, i punti di vista. Un film da vedere, che lascia l'amarezza e la rabbia per chi è rimasto impunito.

mercoledì 11 aprile 2012

pensieri sparsi

Ieri sera siamo tornati a casa e confesso di esserne stata felice... anche se stasera mi toccherà rifare la valigia. Sono stati giorni rilassanti, soprattutto la seconda parte del viaggio in cui mi sono dedicata alla lettura. Avevo preso "un anello da Tiffany" e confesso che non mi è piaciuto più di tanto, oggi stamperò i libri che mi avete consigliato e farò una bella scorta. Ho proprio voglia di leggere un buon libro, uno di quelli che lasci con la malinconia dell'essere già finito. A Roma  ho approfittato per lunghe passeggiate e per fare la turista dato che quando vado in genere sono sempre troppo di fretta per godermi le bellezze della città. I colori della primavera mi hanno trasformata in una specie di Pollyanna (da sempre odiata, se non ricordate chi fosse andate qui)  entusiasta di tutto. Come sono andate le vostre vacanze?

martedì 3 aprile 2012

Amiche, sono di nuovo in partenza... fino a metà aprile sarà un continuo di arriva, svuota valigia/rifai valigia riparti. Stavolta parto per una mini vacanza improvvisata. Ieri sera ho già scartato il mio uovo di pasqua, perchè se tanto quel giorno non ci sarò tanto vale portarsi avanti con il lavoro. Ciao dieta, ciao! 
Sono alla ricerca di un bel libro da leggere, uno che sia leggero ma che mi appassioni, che mi lasci con la voglia di leggerne ancora altre pagine. Voi cosa state leggendo?

lunedì 2 aprile 2012

sono tornata, ancora non carburo, ma sono tornata... ieri giornata di assoluto relax a Catania con Lui, fra una polpetta Ikea e un giro in via Etnea. Dopo un periodo di fuoco, dovevo per forza staccare la spina. Avevo anche programmato un post per spiegare la mia assenza ma mister blogger non si è degnato di postarlo. Fra una valigia ancora da svuotare e tante foto da portare a stampare, una nuova valigia da rifare ed un uovo di pasqua che mi chiama dalla cucina, stilo la lista delle cose da fare per i prossimi giorni. La domanda è: ce la farò mai ad aggiornarmi con tutti i vostri blog??? ne dubito, ma prometto che ci proverò.


ps. ho allontanato il corteggiatore, progressivamente tanto che lui se n'è accorto solo quando ormai ero a chilometri di distanza.

martedì 13 marzo 2012

Come scoraggiare un corteggiatore indesiderato, quello che ha riscosso tuuuutta la vostra simpatia ?
Dopo una serie di NO  ad ogni sua proposta, tipo che sono fidanzata da centordici anni e vorrei restarci, il tipo 40 e passa anni, fa finta di non capire e non che io voglia tirarmela, vorrei solo sparisse per sempre dalla mia vista, mica chiedo tanto... A quanto pare non sono l'unica nel suo mirino, l'ho visto corteggiare tutte le colleghe, pur tornando alla carica con me. Un tipo di bocca buona 'nzomma, basta che respirino! Una sera mi sono lasciata andare in confidenze con una collega con cui abbiamo legato molto. Anche lei, prima di andare in un'altra sede, è stata corteggiata ma che ve lo dico a fare? ... in effetti sembrava strano mancasse all'appello. In realtà credo che alla collega la cosa non dispiaccia affatto, neanche il fatto che lui corteggi pure le pietre la infastidisce, ma quelli son gusti. Con nonchalance mentre lui, per l'ennesima volta faceva il provolone a prima mattina*, ho sganciato la bomba rivelando la chiacchierata della sera prima con la collega... ahhh è diventato bianco come un lenzuolo. Avrà capito?

*momento per definizione di giramento di scatole

martedì 6 marzo 2012

Cose mai viste:l'antipatica in cucina

Tornata dal lavoro non c'era nessuno a casa, un po' per noia un po' per fame mi sono messa in cucina a giocherellare con la pasta sfoglia e ingredienti vari. Dico giocherellare perchè ho sperimentato varie combinazioni, i fagottini gorgonzola e speck, quelli formaggio funghi e cotto, quelli scarola pomodoro e mozzarella... tutti in mini formati eh, che a casa siamo in tre, mica un esercito!!!* In genere cucino poco, ma sono la regina del surgelato. Si è diffuso un profumo buonissimo per tutta casa... suonano i miei e SORPRESAAAA... avevano portato la pizza... No, ma ti pare?



*volevo fare le foto ma poi mi sono distratta...
Secondo premio nel giro di poco tempo, mi monterò la testa :)))
Ringrazio Miss Valerie e parto subito con altre 7 cose che non sapete di me:

1 adoro guardare film, telefilm e andare al cinema
2  mi piace viaggiare in aereo e ultimamente ne prendo parecchi
3 non mi commuovo mai per i film o cose strappalacrime
4 se non fossi in guerra con la bilancia mi nutrirei solo di pizza, cioccolato e coca cola... la dieta del campione insomma!
5 amo gli aquiloni
6 adoro camminare
7 sono metereopatica

Passo il premio a tutte le ragazze che leggo abitualmente e a chi lo vorrà fare :)

lunedì 5 marzo 2012

cose da fine settimana...

Trovare un paio di scarpe  appartenenti alla collezione invernale che in realtà sono assolutamente primaverili con il 60% di sconto...
Ricevere e mail private da un genio che ha risposto con "inoltra" a tutta la mailing list... la gaffe è stata notata solo dopo parecchie e mail di commenti su tizio e caio. chi aveva detto che le pettegole sono le donne?
Andare a cena in quel locale in cui c'è sempre una fila chilometrica e dopo aver atteso gli annunciati 45 minuti andare a chiedere al cameriere fra quanto potevamo sederci e sentirsi dire "mi sono dimenticato di segnarvi nella lista delle prenotazioni..."

mercoledì 29 febbraio 2012

Cose vagamente offensive...

Collega " certo tu seguirai sempre l'oroscopo..."
Antipatica " perchè scusa?"
Collega " bhè sei donna...."
Antipatica O_O
Collega "... e sei pure del profondo sud..."
Antipatica ..............................!

lunedì 27 febbraio 2012

Facendo zapping ho avuto l'illuminazione. Sabato alla stazione Termini sono stata colpita dalla visione di un ragazzo bellissimo, altissimo, camminava con una stampella ... oggi saltando da un canale all'altro ho scoperto chi fosse... Alex Belli di cento vetrine. Cose da fare: iniziare a guardare cento vetrine in modo da non essere impreparata la prossima volta.  

domenica 26 febbraio 2012

E' esattamente come in un film, guardi fuori dal finestrino mentre il treno parte presa dai tuoi pensieri mentre ascolti la canzone giusta per quel momento... 

 

martedì 21 febbraio 2012

Giornate di stress, voglio tornare a letto e andare in letargo... considerando che giovedì vado a Roma sono a cavallo!

domenica 19 febbraio 2012

Viaggiando.... #2

Nuovo appuntamento con le scuse migliori sentite sui treni (sempre freccia rossa), qui la prima puntata. In realtà a sto giro ne ho solo una ma che le batte tutte... Solita stazione, ambulante sale sul treno e inizia ad insistere con ogni passeggero affinchè compri acqua o biscotti, ad ogni no ricevuto borbotta che non è possibile, che non si fa così. Date le premesse lo osservo attendendo il botto. Arrivato a metà carrozza inizia ad insistere con una signora che  ha detto no a tutte le sue offerte. Inizia un battibecco di pochi minuti al quale pone fine il vicino della signora urlando "e la smetta..." per poi aggiungere "...e veda di andare a lavorare!!!!" Dopo questa frase magica l'ambulante fa cadere sia il secchio pieno di bibite che la busta con i biscotti, con gli occhi fuori dalle orbite inizia ad urlare "vi sputass' in'ta l'uocchi" violaceo raccoglie le sue cose e inizia a camminare urlando "sputass' in'ta l'uocchi a te e te e te..." indicando tutte le persone presenti sulla carrozza. Ormai sceso dal treno continua ad urlare insulti sempre più pesanti ed io non vedo l'ora che il treno parta e che vada via più veloce della luce... 

mercoledì 15 febbraio 2012

guida semi seria al corteggiamento nel mondo 2.0

Da un po' di tempo pensavo a questo post. Scritto senza alcuna pretesa dato che non mi ritengo un'esperta, ed essendo in coppia da  n anni -  una vita praticamente - non ho più primi appuntamenti da tempo se non con colui che continua a corteggiarmi  pur conoscendo tutte le mie magagne... perchè diciamocelo, dopo tutto questo tempo sfido chiunque a mantenere inalterata la propria aura di figaggineh. Come in una puntata di kazzenger stilerò il mio personale elenco di cose da non fare quando si corteggia una donna. Partendo dal presupposto che io non ho mai corteggiato, e quindi sono totalmente incapace di farlo, riporto esperienze personali e di amiche.
Signori uomini, se corteggiate una donna, possibilmente non iniziate a corteggiare anche la sua amica e tutte quelle che passano facendovi beccare subito. L'orgoglio ferito giocherà contro di voi, nessuna si vuole sentire "l'unica che c'è stata".
Non mandatele messaggini nel cuore della notte con scritto "sono sotto casa tua..." o "so dove abiti" se vi siete appena conosicuti, potrebbe suonare come una leggerissima opera di stalkeraggio. (giurin giurello che mi è successo...)
Usate facebook, twitter e tutto quanto il dio della tecnologia vi ha donato, ma sappiatelo usare. Non aggiungetela a fb per poi ignorarla quando vi contatta, la pazienza ha un limite, la permalosità femminile no!
Se lei accetta un vostro invito non siate spilorci, non proponetele squilli per avvisarla del vostro arrivo. Telefonate o spingetevi oltre l'inimmaginabile e citofonate.
Quando la riaccompagnate a casa non partite sgommando appena lei richiude la portiera, aspettate che abbia raggiunto il portone e sia entrata. La galanteria è sempre ben accetta!
Non siate zerbini, ma nemmeno crudeli...
Se lei vi dà il due di picche, salvate la vostra dignità e andate via a testa alta non dite che è brutta o grassa o qualunque altra cosa vi passi per la mente... fino a 5 minuti prima il mostro ciccione non vi faceva poi così schifo.
Non credo esista una sola tecnica di corteggiamento, a me piacciono i tipi vecchio stampo in fatto di educazione e galanteria invece fra le mie amiche va forte il modello mega stronzo... E voi?

sabato 11 febbraio 2012

La ragazza sicura...

Capita di dover anticipare il proprio volo di rientro perchè la possibilità di neve abbia mandato tutti nel panico dopo l'esperienza della settimana precedente e abbiano annullato tutti gli impegni del giorno successivo fregandosene che TU ti sei alzata alle 4.40 del mattino e ti sia precipitata in aeroporto per arrivare puntuale per quella due giorni. Con uno spirito che era un misto di rassegnazione, ansia ( perchè gli  eventuali ritardi dei collagamenti intermedi sono sempre un'incognita) e incazzatura, mi sono avviata all'aeroporto romano. Scesa di corsa dalla metro e in attesa di un treno che sembrava non arrivare, il mio unico desiderio era accendere l'ipod ed estraniarmi dalla confusione del binario e dai pensieri della giornata. Proprio mentre stavo cercando nella borsa una signora attacca bottone chiedendomi informazioni... La me diffidente ha risposto velocemente per passare all'operazione "ricerca nella borsa di Mary Poppins" , la signora non si è rassegnata ed è tornata alla carica con ulteriori richieste. Alla terza domanda avevo capito che era in modalità-adottami e infatti così è stato. Attaccata a me sul treno e poi anche in aeroporto perchè aveva paura di sbagliare strada e non arrivare in tempo, abbiamo fatto insieme il check-in, ingannato l'attesa con un giro nei negozi e siamo anche andate insieme a cena. La signora si è rivelata una piacevole compagnia fino all'imbarco, andavamo in città vicine con partenza più o meno alla stessa ora. Mi ha ringraziata per averla presa e portata quasi di peso fino all'imbarco giusto ... ha detto di avermi scelta perchè le sono sembrata simpatica (chi, io???? il mio mondo sta crollando, è la seconda volta che in un mese mi definiscono così) e sicura... grosse, grasse risate era la prima volta che partivo da quella stazione e mi sentivo tutto tranne che sicura.

sabato 4 febbraio 2012

Vedendo ovunque foto di paesaggi innevati, sentendo solo discorsi sulla neve in tivì, radio, varie ed eventuali, lo dico: non sono tipa da neve, essendo abituata al calderrimo della Calabrifornia, però vi invidio...  solo il tempo di fare una foto però, che io al calderrimo ci sto anche bene!

giovedì 2 febbraio 2012

Sono figa, per forza devo essere stronza...

Parafrasando la mitica Spora inizio questo post dicendo che sono figa, devo per forza essere stronza! Questa mattina una signora si gira verso il marito dicendo "guarda che belle mani, lo smalto è magnifico" poi è passata all'intervista. Mi ha chiesto che smalto avessi, perchè amiche ho trovato il mio rosso perfetto. Non troppo ciliegia o evidenziatore che fa tanto 13enne wannabe, nè troppo panterona/milf. Approvato anche da fidanzato, noto criticone degli smalti vistosi, il che comprende tutta la gamma di colori esistente da qui fino a Plutone. La signora dava per scontato fosse Chanel o Dior ... nulla di più sbagliato, era kiko 2,90€ e passa la paura! ... no ma ti pare che svelo i miei segreti di bellezza alla prima che capita?  Tzè

mercoledì 1 febbraio 2012

Di peperonate e di altre storie...

Sto ancora pensando alle parole di un amico con cui ho chattato ieri sera su fb... io tendo a prendermi poco sul serio e ad essere autoironica, poi ci sono i tipi/tipe che definisco "peperonate" quelli che non afferrano il senso di una battuta, che si prendono sempre sul serio... a quel punto penso #NoMaTiPare ??? si ormai gli hashtag di twitter hanno preso il sopravvento sulla mia vita.

sabato 28 gennaio 2012

un premio a me??? :))))

Una sera per caso, passando dal blog di Chica ho trovato una bella sorpesa, cui si è aggiunta anche quella di Blonde Attack ... 



Ecco 7 segreti su di me:
1 al lavoro se qualcuno ha bisogno di una consulenza su pc/programmi/emule viene sempre da me, eppure sono l'unica donna... in genere gli smanettoni sono gli uomini
2 non amo quelli che pensano di avere sempre la verità in tasca
3 curo maniacalmente i miei capelli ma asciugarli è una delle 10 piaghe d'Egitto
4 dopo aver preso la patente i miei mi dissero "la tua macchina è in garage quando ti senti pronta vai", non ci pensai troppo...

5 amo viaggiare e prima di ogni partenza studio gli itinerari e le cose che voglio vedere
6 il primo grande amore mi scaricò via sms (uomo di grande coraggio)
7  sono una miss precisetti


Nomino:
Queen B Anche se ho visto che ha già fatto il post
MichiVolo
Miss Pamela
Laura 
Iaia
Arianna
Nora

mercoledì 25 gennaio 2012

In palestra

Continuo ad andare in palestra, certo la voglia di andarci è quasi sempre pari a zero e non riesco ad avere la continuità che vorrei, ma più di così non posso. La mia istruttrice, detta la nazi, ha intensificato il mio allenamento tanto da farmi uscire sempre più distrutta. Le due amiche con cui mi ero iscritta hanno definitivamente abbandonato, una non ha mai nemmeno messo piede in palestra, l'altra ha fatto 3 lezioni... forse. Io continuo per la mia strada ma sogno una palestra di sole donne in cui non ti giri e non trovi il tipo di turno che ti fissa il sedere mentre tu sei tutta presa dai tuoi esercizi...

martedì 24 gennaio 2012

Quelle giornate che

Giornata strana quella di oggi, fuori c'è un bel sole e nessun motivo per essere triste. Parlando prima al telefono con un vecchio amico ad un certo punto mi ha detto "sei strana, c'è qualcosa che non vuoi dirmi...". Non so nemmeno io cos'è...

lunedì 23 gennaio 2012

Viaggiando... #1

Le scuse migliori che ho sentito durante i miei viaggi in treno*, senza nessuna forma di discriminazione devo affermare che le ho sentite tutte nella stessa città...
- quello che con un biglietto in mano chiede di partecipare ad una colletta per pagare la differenza di prezzo dei biglietti... Certo il controllore aspetta che tu faccia la questua in giro per il treno... (ho visto gente che se l'è bevuta e gli ha dato i soldi)
- quello che dopo aver chiesto soldi, rimasto intrappolato sul treno comincia a tirari calci e pugni a porte e finestre, inutile dire che era evidentemente drogato, beccato dal capo treno ha affermato che "era salito per salutare la sorella" ... peccato abbia forzato il blocco di sicurezza di ben 8 porte correndo avanti e indietro come un pazzo, facendoci guadagnare ben 20 minuti di ritardo.... ha avuto tutto il mio odio.
- quello che beccato senza biglietto non vuole pagare ed inizia a minacciare di morte il controllore ... è stato sbattuto giù dal treno a calci nel sedere dalla polizia
- quella incinta che ti passa il bigliettino con sopra scritta la solita tiritera sulla comunità da aiutare e poi appena scesa la vedi prendere da mangiare al distributore automatico.

* parlo esclusivamente dei frecciarossa

domenica 22 gennaio 2012

Chiuso per pigrizia

Finalmente domenica, dopo una sveglia alle 4.45, giovedì, per prendere un aereo che doveva partire alle 6.50 ma che poi è partito con ben 20 minuti di ritardo. Un treno, partito sempre con 20 minuti di ritardo da Fiumicino, corse varie per prendere la metro e una stanchezza infinita accumulata in questi giorni in cui la parola d'ordine era: presto che è tardi. La nota positiva è stata andare a vedere uno spettacolo teatrale divertentissimo a Tor Vergata, la facoltà di Lettere ha organizzato 4 spettacoli in 4 serate. Stasera l'ultima, almeno quando mi dicono che quando vado a Roma mi scialo posso dire che in questo caso è vero...

lunedì 16 gennaio 2012

domenica 15 gennaio 2012

Tornata da Roma ieri sera, mi sento stanca e sfasata manco fossi arrivata a piedi.... Ho terminato il libro anche se mi aspettavo qualcosa di più...  più violento, più complesso, più articolato, anche se in generale è stata una lettura piacevole. In una borsa pesantissima per l'occasione avevo la mia macchinetta fotografica, come sempre, perchè il pensiero era quello di fare qualche foto. In realtà la frenesia di questi giorni fuori casa lascia ben poco spazio/voglia di fare foto. Fra le poche questa è quella che più mi piace.

lunedì 9 gennaio 2012

In viaggio

Ecco l'occorrente per un viaggio perfetto, ottima occasione per terminare questo libro iniziato lo scorso viaggio ... una mia fissazione è togliere la copertina in carta dai libri perchè si rovina. Ci si vede al mio ritorno!

sabato 7 gennaio 2012

una musica può fare... #4


Ho sempre amato la musica e fin da quando ero bambina ho sempre associato le canzoni a vari ricordi ma anche periodi della mia vita. Il risultato è che spesso quando sento una delle mie canzoni preferite di questa infinta lista mentale che in 30  ... ehm 25 anni ho creato riemergono tutti i ricordi che ad essa sono legati. Questa canzone segna quello che sto vivendo ora e la amo... un tormentone che mi è entrato nella testa fin dalla prima volta in cui l'ho ascoltato, potrei sentirlo all'inifnito e non mi stuferebbe mai. Qual è la vostra canzone in questo periodo?

giovedì 5 gennaio 2012

In tempo di saldi...storie di ordinaria follia

Ho visto signore non togliersi il giubbotto indossato per provarlo per paura che le altre lo afferrassero al volo...
Ho visto dallo specchio, mentre provavo il mio giubbotto, signore fameliche pronte a strapparmelo di dosso mentre commentavano: "ma lei è alta, sta bene con qualunque modello, perchè non prova quelli lunghi e lascia quelli corti a noi piccoline?"...

No, io non sono quella del primo caso, ma le signore-condor  in attesa che sia io che la prima signora ci spogliassimo sono le stesse... che classe! Ah, giusto per la cronaca il giubbotto l'ho preso, ciao caVe.

martedì 3 gennaio 2012

i regali...

Quest'anno ho ricevuto i regali in serie, le 3 agende, due spille, due borse, ma completamente diverse l'una dall'altra ed io ad una borsa non dico mai di no ... e poi meraviglia delle meraviglie i trucchi.  Ho ricevuto la valigetta dei sogni, la Blockbuster di Estée Lauder, in vernice (nella foto sembra opaca, in realtà è lucida), con una bellissima pochette porta pennelli ed un enorme specchio,  completa di ogni ben di Dio...


Certo, considerando che il mio auto regalo è stato la palette naked, presa a Roma poco prima di natale, non comprerò più trucchi fino ai 90 anni...    

lunedì 2 gennaio 2012

nuovo anno...

Passato il natale e il capodanno si torna alla vita di sempre, si tira fuori l’agenda nuova quella in cui segnare nuovamente la date importanti. Personalmente adoro sceglierne una nuova, le poche volte che non la ricevo in regalo, ed iniziarla. La custodisco gelosamente in un cassetto finché non scatta l’ora X. Quest’anno ne ho già ricevute 3 in regalo, 2 da borsa e una un po’ più grande da tavolo … ho iniziato con il segnare le cose da fare in questi ultimi giorni di vacanza per poi depennare quelle fatte, non sia mai che qualcuno si accorga della mia tendenza a procrastinare ad oltranza. Il bottino dei regali natalizi è stato particolarmente interessante anche se ho passato le feste in uno stato di totale disinteressamento. Non sono mai stata un’amante del natale ma quest’anno è passato senza avvertirne l’atmosfera, si sono il grinch pur non avendo mai avuto nessun trauma infantile, solo un po' di cinismo che mi avanza. Tornati dal piccolo borgo medievale in cui siamo soliti trascorrere il natale con il nonno e parenti vari ho ripreso a lavorare approfittando della solitudine e del silenzio dello studio. Per capodanno non ho fatto nulla di particolare, non siamo andati a ballare, come invece hanno fatto molti nostri amici, ma considerando anche la serata freddissima abbiamo fatto il cenone in famiglia per poi vederci con altri amici in giro dopo la mezzanotte e i botti … non ho mai avuto la frenesia da ultimo dell’anno, fosse stato per me avrei visto un film fra le braccia di lui e #ciao.
Da brava bambina diligente ho scritto la mia lista di buoni propositi, anche se vivo di rendita dagli anni scorsi quindi in realtà di anno in anno aggiusto solo la forma aggiungendo giusto un punto o due.
Il primo giorno dell’anno mi ha portato una bella sorpresa, due cari amici dai tempi dell’università di passaggio nella mia città per una passeggiata, felice per la telefonata ho dovuto combattere la mia pigrizia e la sonnolenza da pranzo luculliano ed uscire per aggiornarci. Non ci vedevamo da più di sei mesi e la notizia di una casa acquistata e un matrimonio in preparazione (il loro, ovviamente) non poteva certo essere data via telefono. Direi che per ora il 2012 non sembra malaccio … è troppo presto per giudicare però mi auguro che le montagne russe di emozioni vissute nel 2011 non si ripeta.